Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia




Скачать 482.02 Kb.
НазваниеFacoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia
страница1/11
Дата конвертации12.05.2013
Размер482.02 Kb.
ТипДокументы
  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11
Alma Mater Studiorum - Università di Bologna

Facoltà di Lettere e Filosofia



Corso di laurea in Filosofia



La politica del “Caffè”




Tesi di laurea in Storia della Filosofia



Relatore Presentata da

Prof. Alberto Burgio Riccardo Lenzi


Correlatore


Prof. Domenico Felice


sessione III

Anno Accademico 2003/2004

Indice

La politica del “Caffè” 1

Introduzione 3

Capitolo I 6

Il "Caffè" e l'Europa dei Lumi 6

Un’idea di Illuminismo 7

l’Illuminismo italiano 16

Milano prima de «Il Caffè» 36

Gli uomini de «Il Caffè» 42

L’Accademia dei Pugni 55

L’esperienza de «Il Caffè» 62

Capitolo II 76

Idee sulle istituzioni 76

Utilitarismo e meritocrazia 78

Dispotismo illuminato e dispotismo delle leggi 83

Influenza e critica di Montesquieu 91

Capitolo III 103

Idee sulla giurisprudenza 103

Il convenzionalismo giuridico 117

La pubblica utilità 130

Capitolo IV 135

L'industriosa guerra del commercio 135

Conclusioni 159

Bibliografia 181



Introduzione


Tra il giugno 1764 e il giugno 1766 un gruppo di giovani amici, per lo più provenienti dall’aristocrazia lombarda, danno vita a «Il Caffè», ovvero quella che può essere definita la prima rivista filosofica “militante” italiana.

Stampata inizialmente in fascicoli con una tiratura che non superava le cinquecento copie, essa costituisce uno dei contributi (probabilmente il più significativo) del pensiero italiano all’illuminismo europeo. Promotori di questa esperienza fu in primis Pietro Verri, cui si affiancarono rapidamente suo fratello Alessandro ed altri uomini di grande levatura intellettuale, primo tra i quali Cesare Beccaria. Questi sodali, già membri dell’Accademia dei Pugni, costituitasi nel 1761, erano uniti da comuni interessi non solo culturali ma anche esistenziali, ed in virtù di un “comune sentire” diedero vita ad un progetto comunicativo decisamente originale per quei tempi, probabilmente non tanto per ciò che riguardava i contenuti, quanto piuttosto per le modalità e le intenzionalità in esso espresse.

Il lavoro qui presentato ha la modesta ambizione di comprendere se, ed in che modo, si possano ravvisare nell’esperienza di questa rivista i termini di un vero e proprio progetto “politico”. In altri termini, il tentativo è quello di individuare l’esistenza o meno di nodi tematici dominanti e condivisi all’interno del gruppo, le configurazioni concrete delle propositività espresse e, indirettamente, i sistemi valoriali sottesi ai loro scritti.

La domanda che implicitamente ci si pone è se la rivista possa essere letta non solo come una circostanziata esperienza intellettuale che ebbe ragion d’essere in uno specifico contesto storico quale fu quello della Milano riformista, oppure se possa essere intesa anche come un modello d’impegno politico ed intellettuale recuperabile alla luce di circostanze storiche diverse da quelle in cui nacque.

Inoltre, se è vero che «Il Caffè» possa riconoscersi come un momento di significatività intellettuale pari (fatte le debite proporzioni) all’esperienza dell’Éncyclopedie, rileggere le sue pagine vuol dire anche andare a riscoprire, probabilmente, un’importante radice del pensiero liberale, del moderno cosmopolitismo e, più in generale, degli orientamenti culturali che marcheranno gli anni a venire fino ai tempi attuali, cercando di recuperare l’idea originaria di parole/chiave come ad es. “progresso”, “meritocrazia”, “utilità”, prima che lo sviluppo del pensiero borghese/positivista, della seconda rivoluzione industriale e del liberismo più spinto attribuisse ad esse una accezione grevemente “materialista”, nel segno di quella frattura, che allo stato attuale sembra alquanto consolidata, tra “pubblica utilità” ed “interesse privato” o, ad un livello più sottile, tra “interessi umani” ed “interessi di profitto”.

Lungi dal voler essere un esaustivo esercizio storiografico, il lavoro qui proposto si limita dunque ad essere il tentativo di messa in evidenza di un tracciato esperienziale che, pur a distanza di oltre 250 anni, forse offre ancora oggi – più di quanto non facciano altre esperienze intellettuali a noi cronologicamente più vicine – uno stimolo a recuperare l’idea di una filosofia “pratica”, capace di interessarsi ad orizzonti di portata ed ampiezza diversificata, di sposare il suggerimento concreto con la riflessione intellettuale, il dato universale con quello immediato, la scelta politica con la condizione morale.

Concretamente il lavoro è partito da una lettura analitica della Rivista, con particolare riguardo a quegli articoli in cui appaiono tematiche riconducibili a questioni politiche, giuridiche e/o economiche, senza trascurare quelli che, pur trattando argomenti d’altro interesse, contengono affermazioni che, in qualche modo contribuiscono a mettere a fuoco l’impianto politico/ideologico dei riformisti. La lettura sinottica degli articoli è stata effettuata tenendo conto dei numerosi richiami tematici e interpretativi in essi rilevabili, talvolta in maniera così evidente, da poter confondere il lettore circa la paternità della firma.

Va segnalato che la letteratura critica reperita e presa in considerazione non sembra particolarmente interessata ai contenuti “politici” della rivista. Ciò, probabilmente, è dovuto in parte anche alla non elevata originalità di tali contenuti che, per la più parte, costituiscono una – spesso pregevole – rielaborazione di idee, suggerimenti, dottrine ed impianti concettuali espressi dai grandi pensatori dell’epoca (valga per tutti il nome di Montesquieu) o di epoche immediatamente precedenti.

  1   2   3   4   5   6   7   8   9   10   11

Добавить в свой блог или на сайт

Похожие:

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconUniversità di Catania – Facoltà di Scienze mm. Ff. Nn corso di Laurea in

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconA helenismo y filosofía helenística

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconRegistros de filosofia ou de especulaçÃo seminal?

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconInstituto de filosofia e ciências sociais

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconLezioni di filosofia della scienza

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconPhysis, psykhé y zoé: problemas de la filosofía tardoantigua”

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconIndirizzo Internet Corso di Laurea

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconIndirizzo Internet Corso di Laurea

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconCentro de Filosofia das Ciências da Universidade de Lisboa (cfcul)

Facoltà di Lettere e Filosofia Corso di laurea in Filosofia iconRegolamento didattico del corso di laurea in


Разместите кнопку на своём сайте:
lib.convdocs.org


База данных защищена авторским правом ©lib.convdocs.org 2012
обратиться к администрации
lib.convdocs.org
Главная страница